viaggi in sicilia
20giu


E’ risaputo che noi siciliani abbiamo un’ampia gamma di termini che attengono alla sfera del non verbale: i gesti, insomma, sono la nostra specialità.

Ci esprimiamo bene con gli sguardi, con le mani, con schiocchi di lingua, famoso è il “no” dei nostri avi che era un onomatopeico ‘nzu.

Spesso i nostri gesti hanno un nome che non è facilmente traducibile in lingua italiana, oggi infatti vi parlerò di un gesto che esprime dissenso, incertezza, incredulità e  indecisione.

Tutte queste azioni sono riassumibili nel verbo tistiari … che se volessimo tradurlo suonerebbe come testeggiare (da muovere la testa).

Silenzioso movimento del capo, è spesso accompagnato da smorfia della bocca che esprime il più delle volte disappunto.

Tistiari è di certo uno dei verbi siciliani impossibili da rendere in italiano…attenzione a non incorrere nell’errore di molti che invece di chiedere: “picchi tistii?” (perchè testeggi?) si sono trovati a dire: “Perchè Testicoli?”.


 


comments nessun commento

 Iscriviti alla Newsletter

Add tour comment

Nome*:

E-mail* (non verrà pubblicata):

Sito web:

Il cielo è verde o blu?

la tua risposta dimostra che sei una persona
e che il tuo messaggio non è spam

(*) campi obbligatori

Il tuo commento: