prodotti tipici siciliani
22lug


Che volete che vi dica oggi mi ha preso il babbìo e il mio assaggio ve l’ho romanzato, mi ha ispirato Camilleri !

Il prodotto protagonista del racconto: “lava dell’Etna“,  è in vendita presso Gustibus, buon divertimento.

Don Giovanni il Pilara era un ommo che aviva superato la quarantina da un paio d’anni e che tineva na gran voglia di fari; viveva a Casteddammari da quannu era nasciutu e ccà aviva cresciutu la so famìgghia.

Lu Signuruzzu l’aviva reso patri di tri figghie fimmini, una cchiù bedda di l’autra.

Giovanni aviva un bellu travàgghiu e una mogliera ‘ntilligenti e vulintirosa, ca travagliava cu iddu.

Tutto annava per lo verso giusto fino a quannu ci furunu tri gghiorna di luna piena, una luna piena ca nun se ne era veduta  mai una accussì.

Passannu da la putìa di donna Rosa, na sira, prima di rincasari, Giovanni si sentì diri na cosa che lu so cori addisiava: “Cu sta luna ci veni u figghiu masculu”.

Giovanni accattò menzu chilu di pasta fatta n’casa e nel sacchetto donna Rosa ci regalò un coppiceddu cu dintra tanti spezie colorati: “Questo per il condimento è! Dica a sua moglie di aggiungerlo alla pasta!”.

Saliva la stradella della so casa e la luna pareva ci sorridesse, si sentiva strammato, agitato, nirbusu quasi, arrivò dintra e disse alla moglie che la pasta la preparava lui.

Padella, olio, spezie; nel pacchetto c’era scritto “lava dell’Etna”, in un attimo la pasta era pronta.

Si assittaro lui e so mugghiere, le picciridde erano giù dalla nonna. “Perfetto”, pinsò Giovanni. La moglie portò a tavola il vino bianco, freddo.

La pasta era piccante, ma accussì piccante che senza bere vino non putia calari, aveva esagerato con le spezie.

Quella sera Giovanni tra la stanchizza e il vino ca faceva calacala si addormentò e tanti saluti ai suonatori, al figlio maschio e alla luna piena; mapperò la “lava dell’Etna” la continuò ad usari e nelle giuste dosi rendeva la pasta davvero squisita.


comments nessun commento

 Iscriviti alla Newsletter

Add tour comment

Nome*:

E-mail* (non verrà pubblicata):

Sito web:

Il cielo è verde o blu?

la tua risposta dimostra che sei una persona
e che il tuo messaggio non è spam

(*) campi obbligatori

Il tuo commento:



  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • Diigo
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • FriendFeed
RUBRICHE
ARCHIVIO MESI

Mesi precedenti: