prodotti tipici siciliani
18mar


Eccoci arrivati alla festa più amata dalle famiglie: la festa di San Giuseppe, protettore della famiglia, dei lavoratori e soprattutto dei papà.

Mentre preparo le sfinci penso “Ma ti immagini San Giuseppe il genitore numero 1/numero 2 di Gesù!“; meglio impastare ed imparare da San Giuseppe l’ascolto del Mistero.

San Giuseppuzzu, come lo chiamiamo affettuosamente noi qui in Sicilia, ha goduto di quella Santa Allegrezza (l’incarnazione di Gesù) cantata dagli Zafra e tutta la sua esistenza è stata un dedicarsi alla famiglia senza lagnarsi; perdutamente devoto al compito della sua vita.

Con allegrezza piena noi lo festeggiamo con le sfinci: dolci fritti con ricotta

Buon appetito!

Ingredienti per l’impasto:

  • 250 ml di acqua
  • 200 gr. di farina 00
  • 5 uova medie
  • 65 gr. di burro o strutto
  • Un pizzico di sale

Ingredienti per la crema:

  • 600 gr. di ricotta di pecora
  • 200 gr. di zucchero a velo
  • 50 gr. cioccolato fondente in gocce

Preparate la crema di ricotta, questa deve essere ben asciutta e dovrete lavorarla con la frusta.

Aggiungete lo zucchero e continuate a lavorare fin quando non otterrete una crema liscia, aggiungete, infine, le gocce di cioccolato e mettete in frigo a riposare per almeno un’ora.

 

Per decorare:

  • Scorze di arance candite
  • Ciliegine candite
  • Granella di pistacchi

Procedimento per le sfinci

Versate in un pentolino l’acqua, il burro (o lo strutto) il sale e portate a bollore; raggiunto il bollore unite tutta la farina , mescolate gli ingredienti sul fuoco con un mestolo di legno per almeno 2-3 minuti fino a quando il composto si staccherà dal pentolino.

Mettete l’impasto in una ciotola e lavoratelo  con un mestolo di legno per 1 minuto, poi unite una alla volta le uova, non unite l’uovo successivo se prima non sarà stato assorbito completamente quello precedente. website statistics Dovrete ottenere una pastella liscia, cremosa e densa; scaldate l’olio in una pentola e  friggete l’impasto versandolo a cucchiaiate.

Procedete col friggere 3-4 sfinci alla volta, questo vi permetterà di mantenere  costante la temperatura dell’olio e di avere il giusto spazio: le  sfinci aumentano il loro volume.

Rigirate spesso gli sfinci aiutandovi con due forchette per dorarli su tutti i lati e farli quindi gonfiare bene  Quando saranno ben dorati scolateli per bene con una schiumarola e poneteli su un vassoio foderato con carta assorbente da cucina. Non appena saranno fredde praticate un piccolo taglio e farcitele con la ricotta.

Decorate con una scorzetta d’arancia candita,la ciliegina candita e della granella di pistacchi.

 

 


comments nessun commento

 Iscriviti alla Newsletter

Add tour comment

Nome*:

E-mail* (non verrà pubblicata):

Sito web:

Il cielo è verde o blu?

la tua risposta dimostra che sei una persona
e che il tuo messaggio non è spam

(*) campi obbligatori

Il tuo commento: