Daniele


Vivo a Castellammare del Golfo. Dopo aver la maturità classica, mi sono iscritto all’Università laureandomi in Scienze Politiche.

Negli ultimi anni di studio ho svolto il ruolo di magazziniere presso l’Associazione Amici del Banco Alimentare.

Un anno fa chiesi ad alcuni amici di poterli incontrare e in quell’occasione mi proposi per lavorare nella struttura alberghiera da loro già avviata. Quel giorno è cominciata una stimolante avventura professionale nella Locanda Scirocco.

SONO: brutto quanto basta. Serietà, riservatezza e introversione fanno il resto

ALLO SPECCHIO: se mi guardo attentamente non sono poi tutto da buttare. Ma se avessi fatto in passato scelte più coraggiose, oggi avrei su alcune cose una formazione migliore

MANGIO: sono un salutista convinto ma se ne accorgono in pochi. Tranne quando mi soffermo a discorrere della regolarità del mio intestino

BEVO: rigorosamente acqua liscia. Ma gradisco accompagnare le serate dei week end con semplici cocktail a base di gin

AMO: lo sport e l’estate. Praticare sport in estate è per me un binomio inscindibile

NON AMO: le “malafiure”! Ci sto male e non le assorbo in fretta. Lasciano il segno almeno fino alla “malafiura” successiva. Senza soluzione di continuità

LEGGO: poco. Sono figlio di un libraio, ma fino a 18 anni leggevo solo la Gazzetta dello Sport, comprata nell’edicola di fronte. L’Università mi ha cambiato. La sera (non sempre) leggo uno dei tanti libri cominciati

GUARDO: spesso, con nostalgia, a eventi e personalità sportive degli anni ’80 e ’90. Lì si trova il meglio (a parte “Il Dottore”, Valentino)! Sono cresciuto ammirando una generazione di atleti sportivi che per capacità fisiche e morali oggi non esiste più

DESIDERO: vivere la mia vita secondo un’educazione, volta all’attenzione della persona, che ogni giorno ricevo circondato da persone che mi vogliono bene

SE POTESSI AVERE: non ho mai desiderato possedere qualcosa che non ho ricevuto. Al massimo mi sarebbe piaciuto esser mezzo metro più alto o avere una folta chioma per giocarci col gel

SE FOSSI UN PAESE DEL MONDO: sarei orgoglioso di chiamarmi Canada. Non ci sono mai stato, ma la straordinaria varietà di certi scenari naturalistici incontaminati, oltre al progresso tecnologico, ne fanno uno dei paesi più belli da scoprire

SE VINCESSI AL SUPERENALOTTO: impossibile! Mai giocato e non intendo farlo. Zero appeal per il gioco

DICONO DI ME: mi descrivono spesso come un apatico e asociale. Ma il lamento unanime è che ho la malsana e forse innata capacità di farmi aspettare! Recidivo!



viaggi sicilia

RUBRICHE
ARCHIVIO MESI

Mesi precedenti:
ricette siciliane