Un sacerdote ha benedetto le barche e  il mare, implorando la benevolenza divina sulle reti per una pesca più copiosa: …benedico te, mare in nomine Dei… le muciare, le imbarcazioni nere di catrame dei tonnaroti si allontanano dalla tonnara, per affrontare il mare e sfidarlo.

read more
comments nessun commento


 

Come lavorava quel popolo che amava il lavoro…il popolo lavoratore, anzi laborioso…che aveva un culto del lavoro; un culto, una religione del lavoro ben fatto.

Così Peguy rifletteva sull’indole di certi nostri predecessori che avevano un culto per quello che facevano, una dignità senza pari.

read more
comments nessun commento


 

Un suono di brogna, buccina in italiano (grossa conchiglia), apre il nostro file audio e si dischiude per noi l’incanto delle cialome; canti popolari siciliani legati al lavoro dei tonnaroti, pescatori di tonni.

E’ un canto responsoriale, alla voce del solista fa eco il coro di pescatori che tirano le reti a bordo delle Muciare: le nere barche  utilizzate per la mattanza.

read more
comments nessun commento


 

Quella che state per ascoltare è una guida d’eccezione: ù zù Peppi; un uomo che ha lavorato per 50 anni nella Tonnara Florio di Favignana e che di quel luogo ora è diventato il custode.

Custode dei luoghi, ma soprattutto custode dell’esperienza, esperienza che non attiene appena al fare, ma all‘orgoglio del saper fare.

read more
comments 8 Commenti


Ci troviamo al cospetto dell’Oratorio del Rosario di Santa Cita a Palermo, luogo in cui lo scultore Giacomo Serpotta realizza uno dei più importanti capolavori visitabili nella capitale siciliana.

read more
comments nessun commento


Sollecitati dai nostri lettori ci siamo prodigati per realizzare un file audio, in cui raccogliere la pronuncia dei termini utilizzati negli articoli del blog.

Un listen and repeat alla siciliana.

Potrete ascoltare, contenuti in esso,  il verbo essere associato ai pronomi personali, la pronuncia del termine n’figghiulate, il verbo avere ed un proverbio.


read more
comments 2 Commenti