sicilia
7apr


Inquietante presenza nella la vetrina di Gustibus è il porta vaso in ceramica, raffigurante la leggendaria Testa di Moro.

Oggetto ricercato dai clienti più raffinati, veri cultori del genere, la Testa di Moro, reperibile in diverse forme e materiali, desta grande interesse e curiosità.

Narra la leggenda che a Palermo, durante la dominazione araba, nel quartiere denominato Khalsa, vivesse una bellissima fanciulla il cui canto e le “biddizzi” della quale, attiravano gli uomini come api sui fiori.

La ragazza, non dava confidenza a nessuno; solo per uno brillavano i suoi occhi: un bel giovane moro che passando di lì ne rimase estasiato. Tra i due nacque un forte trasporto ma, come in tutte le migliori storie d’amore, la tragedia era di là da venire… lui era già impegnato con un’altra donna ed aveva pure prole.

La bella fanciulla, palermitana qual era, saputo della di lui imminente partenza, di notte nel sonno, gli mozzò la testa e la usò come rasta (vaso) per il basilico che, a dire dei vicini, era rigogliosissimo…e vorrei vedere!

Presi da invidia e non conoscendone la vera origine, i vicini si fecero costruire vasi a forma di “Testa di Moro“.

Ora, dopo una storia del genere, ma a chi volete venga in mente di comprare più queste opere d’arte? Infatti noi di Gustibus abbiamo deciso di regalarle!

Dopo questa dichiarazione mi sa che farò io la fine del Moro! Scherzavo!


comments nessun commento

 Iscriviti alla Newsletter

Add tour comment

Nome*:

E-mail* (non verrà pubblicata):

Sito web:

Il cielo è verde o blu?

la tua risposta dimostra che sei una persona
e che il tuo messaggio non è spam

(*) campi obbligatori

Il tuo commento:



  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • Diigo
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • FriendFeed
RUBRICHE
ARCHIVIO MESI

Mesi precedenti: